Regionali, i voti dei candidati battipagliesi

Il cruciale appuntamento elettorale del 20 e 21 settembre ha consegnato tre regioni al centrosinistra e tre al centrodestra. La vittoria in Campania del presidente uscente Vincenzo De Luca ha confermato i pronostici. La coalizione di centrosinistra, forte di 15 liste, ha ottenuto il 69,48% dei voti, contro il 18,06% raggiunto dalla coalizione di centrodestra (a supporto della candidatura di Stefano Caldoro) e il 9,93% della candidata del Movimento 5 stelle, Valeria Ciarambino.
32 seggi assegnati alla prima (oltre il presidente De Luca), 10 alla seconda (più Caldoro) e 7 al Movimento 5 stelle, compresa la sua candidata presidente, in lista anche come consigliere regionale nella circoscrizione di Napoli.
A Battipaglia questi i parziali: De Luca raggiunge il 65,73%, Caldoro il 21,76% e la Ciarambino il 9,29%. Discreto successo anche per la lista Terra con il 2,16%. Primo partito in città risulta essere il Partito Democratico con 2.257 preferenze, seconda la Lega con 2.185. 
Nessun candidato battipagliese, purtroppo, riesce a conquistare uno scranno in Consiglio regionale. Questi i parziali dei candidati: Renato Vicinanza 2.214 voti nella circoscrizione (è il più votato anche in città), Enrico Farina 1.711, Angelo Cappelli 1.396, Carmela Bufano 1.125, Monica Giuliano 1.017, Angela Ventriglia 913, Maria Guardigni 857, Pierpaolo Grieco 620, Angela Gorrasio 265, Raffaele Gallotta 237, Emanuele Scifo 225, Nello Iovine 164. 
Le sfide elettorali sono (per ora) terminate a livello nazionale, ma a Battipaglia già si guarda alle prossime elezioni amministrative che dovrebbero svolgersi nella primavera del 2021. 

Romano Carabotta

3 ottobre 2020 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittermail