Il teatro Giuffré riparte

Riaprire o non riaprire? A questo interrogativo il teatro sociale Aldo Giuffré di Battipaglia è tra i pochi in Italia ad aver risposto in maniera positiva. Ripartono i laboratori e nasce l’Accademia teatraleche vede tra gli insegnanti Fioretta Mari, Edoardo Siravo, Paola Magaldi, Barbara Cola e Vito Cesaro.
«Le Accademie valide – spiega Vito Cesaro, direttore artistico – sono poche e di difficile accesso. In giorni in cui si parla dell’istituzione di un registro per attori e attrici a cui potersi iscrivere con un certo numero di contributi versati o con un titolo accademico, abbiamo pensato fosse l’occasione giusta da offrire ai giovani. La nostra è un’accademia riconosciuta».
Un minimo di incertezza, invece, ancora aleggia intorno alla prossima stagione teatrale. «Ripartiremo – continua Cesaro – con il consueto cartellone. Questo, però, non prima delle elezioni regionali. Il futuro del teatro dipende da come cambieranno le disposizioni. Attualmente il numero di spettatori da poter ospitare è dimezzato, ma non è demoralizzandosi che si ridà speranza al teatro».
Altra novità di rilievo tra le iniziative messe in campo quest’anno dal teatro sociale Giuffré è GiocaTeatro, il laboratorio teatrale per i bambini dai cinque anni in su, diretto da Giuliana Meli.

Benedetta Gambale

17 settembre 2020 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittermail