Capelli che cadono? I rimedi secondo natura

Nel mese di settembre, ancor più che in primavera, comincia la fisiologica perdita dei capelli. In realtà i capelli cadono tutto l’anno ma in questo periodo la caduta si accentua. Una delle spiegazioni scientifiche è nella variazione del rapporto fra le ore di luce e le ore di buio che incide inevitabilmente sull’equilibrio ormonale dell’individuo. Poi ci sono lo stress, l’inquinamento, il clima, la genetica: ognuno di questi fattori può contribuire. Subito si va alla ricerca del rimedio miracoloso e del super integratore che arresti la caduta e restituisca una meravigliosa e folta chioma. A volte la soluzione sta nelle cose semplici. Per una caduta fisiologica e stagionale è infatti sufficiente rivolgersi a preparazioni a base di equiseto, di miglio o di lievito di birra.
L’equiseto, Equisetum Arvense L., è una pianta ricca di sali minerali, in particolare di sali di potassio. Contiene inoltre silice che favorendo la sintesi di calcio e magnesio è importantissimo anche per le ossa e tutti i tessuti connettivi.
Il miglio è un cereale anch’esso molto ricco di sali minerali, in particolare fosforo, magnesio, ferro e potassio. Privo di glutine, può essere assunto anche dai celiaci. Ebbene dunque introdurre questo cereale nell’alimentazione e assumerlo sotto forma d’integratore nei periodi di eccessiva caduta.
Il lievito di birra, saccharomyces cerevisiae, particolarmente ricco di vitamine del gruppo B (tra cui la biotina), minerali e proteine, si usa da millenni sia per la caduta dei capelli che per trattare le pelli impure a tendenza acneica. 
Riguardo la bellezza dei capelli, leggendo un erbario dei primi del novecento, nel ricercare tutt’altro, mi sono imbattuta in una serie di ricette e rimedi interessanti, i classici consigli della nonna.  Ne riporto alcune di facile preparazione per chi volesse dilettarsi.

LOZIONE ANTICADUTA
Bardana radice 10g., betulla 20g., capelvenere 10g, ortica radice 20g, rosmarino rametti fogliati 10g. Bollire la miscela per 15 minuti in un litro d’acqua e frizionare il cuoio capelluto tre volte alla settimana.

ALOPECIA
Essenza di cedro 7g, essenza di lavanda 4g, essenza di pino 10g, essenza di rosmarino 10g, alcol a 70° quanto basta per arrivare a 100g. Una o due frizioni al giorno mediante un batuffolo di cotone.

CAPELLI SECCHI
Olio di mandorle dolci 100 g., olio di oliva 50g, olio di ricino 50 g. Massaggiare la miscela e avvolgere la chioma in un panno di lana. Dopo un’ora lavare i capelli con un infuso di fiori di camomilla.

CAPELLI OPACHI
Dopo lo shampoo risciacquare con acqua e due cucchiai di aceto bianco.

PER CAPELLI BRILLANTI E SPLENDENTI
Lavaggi periodici fortificanti con una miscela di fiori di camomilla, foglie di menta, foglie di tè.

PER LA BELLEZZA DELLE CHIOME
Un tuorlo d’uovo sbattuto con due cucchiai di olio di ricino. Nutre, fortifica e tonifica il cuoio capelluto rendendo morbidi e soffici i capelli.

Simona Otranto

13 settembre 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittermail