Al via il casting per Battipaglia 1969

[di Benedetta Gambale]


Stanno per avere inizio le riprese del nuovo
film di Giuseppe Esposito, Battipaglia 1969, che racconta, in modo romanzato, la tragedia battipagliese di quell’anno. La vicenda è conosciuta da tutti: è il 9 aprile 1969, a Battipaglia si respira un’aria particolarmente tesa. I cittadini sono scesi in piazza per protestare contro la chiusura di molte fabbriche, in particolare del tabacchificio e dello zuccherificio. Questo provvedimento comporterebbe licenziamenti e significherebbe la miseria per molti operai: non resta che protestare. Il corteo procede ingrossandosi sempre di più: c’è una folla di gente esasperata. Presto la rabbia si trasforma in tragedia. L’insegnante Teresa Ricciardi e l’operaio Carmine Citro vengono uccisi, colpiti da proiettili vaganti probabilmente sparati dalla Polizia, in grossa difficoltà nel gestire i disordini. Un episodio che non può essere cancellato: fondamentale per la storia di Battipaglia e dei suoi cittadini, è un ricordo ancora vivo nella memoria di tanti.
Un film che vuole far riflettere e che vuole far rivivere le emozioni di quei momenti così intensi. Esposito ha come obiettivo quello di «ricordare non solo ciò che è successo, ma anche le vittime che si sono battute per evitare la chiusura delle fabbriche. Protestare è un diritto. Battipaglia nel ’58 era denominata la ‘piccola Svizzera’, oggi non c’è rimasto nulla e proporre il film su quello sciopero generale può essere un modo per smuovere le coscienze».
L’attore battipagliese Cesare Mancusi debutta alla regia cinematografica. La sua presenza è particolarmente significativa: ha vissuto in prima persona la tragedia del ’69, quando era uno dei rappresentanti dell’istituto Besta. Il regista è coadiuvato da Luca Landi, giovane attore, sceneggiatore e già regista di alcuni cortometraggi: «Da battipagliese, mi ha fatto molto piacere la proposta di Giuseppe Esposito per questo film. Ho accettato di cuore e spero venga apprezzato anche da tanti cittadini perché il 9 aprile è una data sicuramente da ricordare e che ha fatto parlare, a quel tempo, l’Italia intera. E questo film, è un giusto omaggio ai familiari delle vittime».
Il casting si terrà sabato 10 marzo alle ore 15 al teatro Bertoni di Battipaglia. Il film sarà girato tra Battipaglia e Olevano sul Tusciano.

9 marzo 2018 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittermail