Una panchina rossa al Ferrari 5B Istituto Ferrari

Lo scorso 27 novembre, presso l’Istituto superiore Enzo Ferrari di Battipaglia, si è tenuto un convegno dal titolo “La panchina rossa, riflessioni sulla violenza di genere” per celebrare lo scoprimento della panchina rossa nel cortile dell’Istituto. La manifestazione è stata organizzata in occasione della settimana dedicata alle donne vittime di violenza. Numerosi e autorevoli gli ospiti, accolti presso la scuola di via Rosa Iemma dalla dirigente Daniela Palma. Tra gli altri, erano presenti: la sindaca Cecilia Francese, la presidente della sezione Fidapa di Battipaglia Pia Volzone, la commissaria di polizia Rosa Pisapia, don Ezio Miceli e il maggiore Vitantonio Sisto, comandante della Compagnia carabinieri di Battipaglia.

Daniela Palma ha dato il benvenuto agli ospiti, ricordando gli eventi tragici che si verificano quotidianamente nella nostra società, affermando che «Non c’è amore che tenga di fronte alla violenza e il silenzio uccide la dignità».

La dirigente del Ferrari ha invitato a denunciare qualsiasi tipo di violenza, come suggerito anche dal maggiore Sisto. Il più delle volte, infatti, si è portati a non segnalare i fatti di violenza a cui si assiste per paura di ritorsioni.
Bisogna imparare a essere sensibili alla violenza e saperla riconoscere anche da un piccolo gesto, cosa che noi, purtroppo, neanche notiamo, poiché la violenza non è soltanto un male fisico, ma qualsiasi cosa fatta contro la volontà di una donna.
Perché il tutto possa cambiare occorre educare e formare le nuove generazioni attraverso gli insegnamenti della famiglia, della scuola e dei canali d’informazione. Attuale più che mai, quindi, la citazione di Oscar Wilde “Date alle donne occasioni adeguate ed esse saranno capaci di tutto”.

Articolo scritto dagli alunni della 5B – ENO IPSEOA dell’Istituto Enzo Ferrari

Facebooktwittergoogle_plusmail