Un sorriso che cambia le vite

Anche quest’anno la Festa solidale del Sorriso a sostegno dell’oncologia pediatrica, organizzata dall’associazione di volontariato Arcobaleno Marco Iagulli, è stata un grande successo. Tre serate, dal 7 al 9 giugno presso l’Istituto Ferrari di Battipaglia, con tanta musica, divertimento e buona cucina, all’insegna del volontariato e della solidarietà.
Dal 2006, data della fondazione, l’associazione impegnata nel sostegno dei bambini colpiti da tumore, organizza grandi eventi con la finalità di raccogliere fondi che aiutino le famiglie in difficoltà, costrette spesso a intraprendere il cosiddetto “viaggio della speranza”. 
Nelle stesse giornate, l’associazione Arcobaleno ha organizzato il primo raduno nazionale di clown dottori, con la partecipazione del clown di fama internazionale David Larible, arrivato direttamente dall’America. I clown dottori, provenienti da tutta Italia, si sono incontrati, hanno condiviso emozioni ed esperienze, e insieme sono intervenuti nelle corsie degli ospedali del territorio.
Nella sola giornata di domenica si sono iscritti al registro nazionale dei donatori di midollo osseo ben trenta ragazzi, contribuendo così ad aiutare chi è in difficoltà. 
Tiziana Iervolino, presidente dell’associazione intitolata a Marco Iagulli, ha detto: «Ringrazio tutti: in primis Daniela Palma, preside dell’Istituto Ferrari di Battipaglia che da cinque anni ospita questo evento; le tante aziende che hanno collaborato all’iniziativa fornendo prodotti di qualità; gli chef del Ferrari che gratuitamente si sono dedicati alla preparazione dei piatti degustati nel corso delle serate».
Diversi i gruppi di musica popolare che hanno animato, sempre gratuitamente, le tre serate. I veri protagonisti dell’evento sono stati gli ottanta volontari dell’associazione Arcobaleno: di ogni età, divisi tra cucine e stand, hanno lavorato incessantemente curando alla perfezione ogni dettaglio. Una bella Battipaglia quella della Festa del Sorriso. L’augurio di chi scrive è che questo protendersi verso l’altro sia l’impulso positivo per la rinascita della nostra città.

Romano Carabotta

14 giugno 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail