Ripartire dal mare

La posizione geografica della nostra città ci offre molti vantaggi. Quello più sottovalutato è nella splendida litoranea che si estende da Salerno ad Agropoli.
Le forze politiche locali e regionali dovrebbero concentrarsi per permettere agli imprenditori locali di sviluppare una realtà addirittura superiore alla riviera romagnola.
Uno dei punti focali è nella possibilità di godere di un mare da bandiera blu, invogliando i comuni che scaricano e le varie aziende a rispettare le norme vigenti.
Successivamente ampliando i depuratori e monitorandone il corretto funzionamento tutto l’anno.
Oltre a questo, c’è la sicurezza stradale, non rispettata lungo le due strade provinciali che portano al mare. Non soltanto è presente un manto stradale dissestato per molti chilometri, ma c’è una totale assenza di segnaletica orizzontale.
Arrivati in litoranea, possiamo assistere ad una pseudo-pista ciclabile mai completamente funzionante e ormai in pieno disfacimento, come possiamo vedere dal degrado di diversa natura ad ogni cinque metri su entrambi i lati, con tanto di auto che rallentano di colpo per assistere meglio e valutarne la bontà.
Solo alcuni imprenditori che hanno la passione per una cultura del mare hanno il coraggio di investire in un paesaggio desolato e abbandonato a se stesso.
Avendo visto un’amministrazione seria che dà continuità agli impegni presi, voglio incoraggiarla a dedicare più tempo e risorse a quello che è il potenziale nascosto di una terra che non ha nulla da invidiare a coste più blasonate.
La risposta si tradurrebbe immediatamente con il turismo, ormai ripartito a pieno regime dai tempo della crisi, che porterebbe più lavoro in una città che ormai ha visto la quasi totalità dei suoi giovani andar via per raggiungere un’indipendenza economica stabile e concreta.
Battipaglia deve ripartire anche dal turismo!

Ettore Passaro, Direttivo cittadino Fratelli d’Italia

Facebooktwittergoogle_plusmail