PB63, sfuma il podio di Valerio Bonito


Il tabù del Palazauli non viene infranto neanche quest’anno e un’altra finale nazionale under 18 femminile sfugge alla PB63 Treofan.
Per il secondo anno consecutivo, il tentativo di cucirsi lo scudetto tricolore sulla maglia non va a buon fine e s’infrange in semifinale sullo scoglio della Reyer Venezia, campione in carica, che già l’anno scorso, nella gara per l’assegnazione del titolo, aveva battuto le atlete battipagliesi.
Se l’evento agonistico assegna alla Treofan la quarta posizione dopo una sfida combattuta con Geas Sesto San Giovanni, che annovera tra le sue file una piccola Zandalasini, l’esterna Panzera, autrice dei 23 punti con i quali ha portato alla medaglia di bronzo i suoi colori, va anche detto che l’organizzazione vince il premio qualità. Il Treofan Village, allestito nel complesso di via Don Minzoni, è stato per una settimana centro di sport e amicizia e ha offerto alle sedici società partecipanti un soggiorno davvero piacevole e valido, non solo sportivamente.
Un’importante attestazione dell’eccellenza che ha raggiunto la PB63 nel panorama cestistico nazionale è venuta anche dalle istituzioni, con la partecipazione alla cerimonia inaugurale della manifestazione sia della sindaca Cecilia Francese che del presidente della Fip, la Federazione italiana pallacanestro, Giovanni Petrucci.
Se l’aspetto organizzativo ha funzionato al meglio, qualcosa di più, invece, sarebbe stato lecito attendersela dai risultati della squadra, che non è riuscita ad andare oltre il quarto posto, pur disponendo di un roster che forse le avrebbe consentito di puntare più in alto.
Il campo, tuttavia, ha premiato le bravissime e agguerrite ragazzine lombarde del Basket Costa x l’Unicef, che, in una finale avvincente, hanno superato per 63 a 53 le campionesse in carica della Reyer Venezia. La finalina per il terzo e quarto posto, invece, ha visto prevalere Geas Sesto San Giovanni su PB63 Battipaglia, per 61 a 47.
Piccola consolazione: nel quintetto ideale è entrata la battipagliese Laura Cremona, insieme a Madera (Reyer), Balossi e Nasraoui (Costa Masnaga) oltre a Panzera (GEAS), eletta anche migliore giocatrice del torneo.

10 giugno 2018 – © riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail