Pallavolo Battipaglia, quarto posto amaro

Un sogno che si è infranto sul più bello. L’ASD Pallavolo Battipaglia perde le ultime due sfide di campionato e manca i playoff del gruppo A di serie D di volley maschile. Una brusca frenata, per i ragazzi di coach Fabrizio Guida, molto rammaricato soprattutto a causa della sconfitta contro Capua, quella decisiva: «Non posso nascondere la delusione – ha sottolineato il coach – La sconfitta con il Capua ci ha sbarrato l’accesso ai playoff e l’amarezza per il ko ci ha fatto perdere anche contro l’Athena Volley, nell’ultima sfida stagionale. Con la testa eravamo da tutt’altra parte. Contro il Capua bastava un solo punto per agguantare i playoff, ma una serie di fattori ci hanno impedito di conquistarlo. Abbiamo sicuramente peccato di inesperienza, ma a questa si è aggiunta qualche infortunio di troppo».
Il mister dell’ASD Pallavolo Battipaglia ha poi fatto un sunto dell’intera stagione: «Mentirei se dicessi che la stagione non è stata positiva. Abbiamo affrontato la serie D con ragazzi giovanissimi e ci siamo piazzati quarti, davanti a collettivi molto più esperti e blasonati. I miei atleti hanno sicuramente peccato di inesperienza e nelle ultime due sfide è mancata proprio la nostra solita determinazione. I playoff sarebbero stati un’esperienza formativa molto importante, ma va bene così. Non posso che essere contento di questi ragazzi e spero che l’anno prossimo si ricominci tutti assieme».
Coach Guida si lascia poi andare ad un’amara riflessione: «Le ultime due sfide di campionato, quelle decisive, sono state giocate lontano da Battipaglia. La palestra in cui normalmente disputavamo le gare casalinghe è stata chiusa per problemi “tecnici”; siamo stati costretti a cercare un altro impianto in pochissimo tempo. Abbiamo giocato a Eboli e senza parte del nostro caloroso pubblico». Guida chiude subito la parentesi polemica: «Spero vivamente che il gruppo resti invariato – ha sottolineato – perché con un anno di esperienza in più sulle spalle potremmo sicuramente puntare alla promozione diretta in Serie C. Questi ragazzi hanno talento e molti di loro stanno ben figurando anche con la formazione under 20. Ci tengo a ricordare che con questa squadra giovanile abbiamo raggiunto i playoff, piazzandoci terzi». 

Antonio Abate

8 marzo 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail