Nuova scuola Fiorentino, pronto il progetto

A giorni verrà presentato il progetto esecutivo del nuovo edificio scolastico: ospiterà la scuola dell’infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado. Dovrebbe essere pronto entro il 2021 e sarà grande e funzionale

I disagi sopportati da molte famiglie battipagliesi, costrette da ottobre a un faticoso “pendolarismo” scolastico, saranno premiati dalla costruzione di una nuova scuola. Saranno demoliti i due vecchi istituti Fiorentino di via Pascoli e Siani di via De Gasperi, e proprio al posto di quest’ultimo sorgerà il nuovo edificio scolastico Fiorentino, interamente finanziato dai fondi PTES 2018/20 della Regione Campania, e presumibilmente operativo dall’anno scolastico 2021/22. Pare infatti che il progetto stia diventando realtà.
L’anno scolastico era cominciato fra mille polemiche a causa della chiusura dei due vecchi istituti scolastici e il conseguente spostamento di molti alunni presso altre scuole (Marconi, Seminario, Salvemini), distanti e non agevolmente raggiungibili dalle famiglie residenti nel quartiere sant’Anna. Tale “doloroso” passaggio fu reso necessario, secondo le spiegazioni dell’amministrazione comunale, per poter partecipare al bando per l’edilizia scolastica nazionale, (pubblicato nell’aprile 2018 e recepito a livello regionale nei due mesi successivi) che prevedeva il totale finanziamento con fondi regionali della costruzione di nuovi edifici scolastici, mediante presentazione, entro il 5 luglio 2018, di un progetto che rispondesse perfettamente ad una serie di requisiti tecnici ed economici. 
Una squadra di tecnici comunali, voluta dalla sindaca Francese e guidata dal dirigente del Settore Tecnico ed Urbanistica Carmine Salerno, si è messa al lavoro per consegnare entro i tempi prescritti il progetto esecutivo della nuova scuola Fiorentino, che dovrebbe ottenere un finanziamento regionale di circa 8 milioni di euro. Il giorno ufficiale per la verifica del progetto è il 27 maggio 2019, data entro la quale va consegnato l’aggiornamento previsto dalla Regione Campania per il progetto esecutivo definitivo. 
Prima che il giornale venga “chiuso” riusciamo a dare una rapida occhiata al progetto, ma non possiamo pubblicare le foto perché le stesse sono top secret fino al 5 giugno, giorno in cui il progetto verrà presentato alla stampa. La nuova scuola sarà su tre livelli (piano rialzato, primo piano e secondo piano) con spazi molto ampi: 8 aule per la scuola dell’infanzia, con superficie utile pari a circa 50 metri quadri ciascuna; 21 aule per la scuola primaria, e 16 aule per la scuola secondaria di primo grado. Inoltre, ci saranno nove laboratori per le attività collettive e complementari, una mensa di oltre 105 metri quadri, due grandi palestre con servizi igienici e spogliatoi dedicati. Completerà l’intervento l’esecuzione di opere per la sistemazione esterna del lotto: recinzione, area parcheggio, area verde con alberi, percorsi pedonali e corte pavimentata.
Piero Calamandrei scriveva che “Trasformare i sudditi in cittadini è miracolo che solo la scuola può compiere”; mai come in questo momento storico, l’Italia e Battipaglia hanno bisogno della scuola, e di scuole che possano ospitare degnamente e istruire adeguatamente i cittadini di domani.

Romano Carabotta

Nella foto: l’edificio della scuola Giancarlo Siani che sarà demolito per far posto alla nuova scuola

31 maggio 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail