L’Omeps non regge

Non arrivano le notizie auspicate dal mondo PB63 Omeps Givova Battipaglia, alle prese con la stagione più negativa degli ultimi anni che rischia, con sempre maggiori probabilità, di trasformarsi in un vero e proprio incubo sportivo.
Speranze di salvezza ridotte al lumicino, che le ragazze di coach Orlando non riescono proprio a incanalare nella giusta direzione, visti gli ultimi due ko contro Broni e Vigarano che sanno di sentenza inappellabile.
Il match del PalaBrera – valevole per il sedicesimo turno del campionato di A1 femminile – è il solito film visto e rivisto in casa biancoarancio, con le ragazze care al patron Rossini che restano in partita per venti minuti, salvo poi uscire dalla contesa alla ripresa delle ostilità. Il 73-47 finale palesa ancora una volta le difficoltà di un roster male assortito e incompleto in alcuni spot, con la conseguenza di un extra-sforzo richiesto alle solite Jarosz e Ciabattoni, costrette agli straordinari e mai realmente coadiuvate da compagne di squadre in grado di incidere sulle dinamiche di una partita di serie A. Beninteso, lodevole affidarsi a un gruppo di giovani che, nel futuro ormai prossimo, sapranno certamente farsi valere, ma troppo poco pensare di tenere ritmi da squadra che vuole conservare la categoria con un contributo assolutamente inadeguato da parte del supporting cast
Non c’è riscatto per la Omeps neppure sette giorni più tardi, nella sfida interna con Vigarano: le viaggianti si impongono 63-73; Battipaglia le prova tutte, riportandosi persino fino al meno quattro del minuto trentatré, ma il solito e fisiologico crollo si concretizza proprio di lì a poco, con il pubblico del PalaZauli costretto ad assistere all’ennesima opportunità sprecata da parte delle proprie beniamine.
Il conto alla rovescia verso la più triste presa di consapevolezza – quella legata alla retrocessione in A2 – è ormai scattato, ci vorrà un miracolo sportivo e forse qualcosa di più per far sì che la PB63 possa risorgere dalle proprie ceneri, il tutto in vista delle prossime sfide che metteranno le battipagliesi a dura prova, considerati gli impegni da far tremare i polsi con Lucca, Schio e Venezia.

Carmine Lione

7 febbraio 2020 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittermail