L’emozione del debutto

Eccoci qua a raccontarvi della prima fase del campionato di rugby di serie C, girone 2. L’Hydra Rugby Battipaglia ha affrontato le prime tre partite di campionato, tra mille emozioni diverse e con un pubblico caldissimo al seguito. Proprio l’emozione e la voglia di iniziare al meglio questo nuovo percorso hanno giocato un brutto scherzo alla compagine battipagliese che ha stentato ad esprimere il gioco di cui è capace, manifestando ancora quell’insicurezza che le impedisce di sbloccare la testa e aggredire le partite come dovrebbe. Si sta puntando su un lavoro che porti a grandi risultati nel lungo periodo, rinunciando inevitabilmente a qualche effimero successo immediato. Nonostante questo programma a lungo termine, i ragazzi sono stati protagonisti di tre partite molto combattute: nella prima partita del 20 ottobre, l’Hydra, all’esordio assoluto, ha pareggiato (22 a 22) sul campo del Baliano Tiles Amatori Rugby Angri, dopo una partita combattutissima. Grazie a una linea di tre-quarti ben organizzata, i battipagliesi sono riusciti a marcare tre volte con Bini, Cerrato e Leo che, col supporto dei calci piazzati di Maglio hanno salvato la compagine dalla sconfitta. A consegnare la vittora all’Hydra ci ha pensato però il giudice sportivo, assegnando la vittoria a tavolino per il mancato tesseramento di un giocatore dell’Angri.
Nella partita del 27 ottobre, nella dura trasferta al campo Albricci di Napoli, contro la Partenope cadetti, è andata in scena una vera e propria battaglia. Dopo 70 minuti sullo 0 a 0 (cosa abbastanza inusuale nel rugby), approfittando di un momentaneo vantaggio numerico, il team napoletano ha marcato la meta, con successiva trasformazione, fermando il risultato sul 7 a 0. Sconfitta con onore, e punto bonus in classifica per la sconfitta con meno di 8 punti.
Nella terza e ultima partita, è giunta invece la sconfitta più amara. Contro la compagine della Zona Orientale Rugby Popolare Salerno ASD i ragazzi allenati dal duo Ferrazza e Corvino, davanti a un grande pubblico per la prima stagionale in casa al campo sportivo Aversana (simpaticamente ribattezzato Hydra Stadium), hanno concluso la partita sul 12 a 15, subendo il piazzato decisivo degli ospiti all’ultimo secondo, vanificando le marcature di Criscuolo e Gargaro.
Dopo tre giornate, l’Hydra Rugby Battipaglia è al terzo posto in classifica con 7 punti, dietro la capolista Rende con 9 punti in 2 partite e la Partenope con 8 punti in 2 partite. Ora, per i giovani rugbisti battipagliesi, un po’ di riposo prima dell’impegnativo match del 24 novembre contro la capolista Rende.

Valerio Giampaola

8 novembre 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail