L’Asi “videosorveglierà” la zona industriale

Caro Direttore,
a margine degli interventi di videosorveglianza messi in campo sul territorio comunale per migliorare la sicurezza e la vivibilità, oltre che per consentire interventi di repressione e deterrenza del fenomeno di abbandono dei rifiuti, Le rappresento che il Consorzio ASI di Salerno è risultato aggiudicatario dei fondi messi a disposizione dal Ministero degli Interni. In particolare, il progetto di “Videosorveglianza e monitoraggio ambientale negli agglomerati industriali del Consorzio ASI Salerno” ha un importo complessivo di quadro economico di € 4.357.000.00 (IVA inclusa) a valere sul Programma Operativo Nazionale (P.O.N.) “Legalità” 2014-2020 Asse II – Azione 2.1.1. 
L’intervento su Battipaglia assorbe circa 1/3 delle risorse e prevede il controllo del perimetro dell’area industriale attraverso circa 30 dispositivi di lettura targhe con videocamera integrata anche per la visione del contesto. Sono inoltre previste circa 50 telecamere di contesto nelle zone maggiormente interessate al fenomeno di abbandono rifiuti e centraline di monitoraggio ambientale. La gran parte della rete dati è prevista in fibra ottica, quindi con grande quantità di banda disponibile e ottima stabilità di segnale.
Attualmente si sta cercando di ottenere dall’Autorità di Gestione del PON l’autorizzazione alla gestione congiunta dell’impianto con i comuni, da disciplinare attraverso apposito protocollo/convenzione, con allocazione dei server presso i comandi di Polizia Locale e integrazione agli altri sistemi di videosorveglianza esistenti sul territorio. Nel progetto è inoltre previsto che i flussi delle telecamere di lettura targhe vengano trasmessi al Sistema di Controllo Nazionale Targhe e Transiti per garantire maggior tempestività di intervento.
Il Comitato Direttivo ASI ha già approvato il progetto definitivo dell’intervento e, una volta definita la questione della gestione e sottoscritto il protocollo/convenzione con i comuni, si approverà il progetto esecutivo e si avvieranno le gare d’appalto.
L’ultimazione dell’intervento è prevista intorno alla metà del prossimo anno.

Antonio Visconti
presidente ASI

26 luglio 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail