Il Rugby Club vola in C1!

Il Rugby Club Battipaglia vince il campionato di serie C2 (girone Campania) e ottiene la promozione diretta in C1. La società sportiva battipagliese supera 95-10 l’Avellino Rugby, nell’ultimo turno stagionale, e si conferma assoluta dominatrice del proprio raggruppamento. Dopo una stagione positiva, i ragazzi di mister Vecchio possono ufficialmente festeggiare la promozione. Grande soddisfazione da parte del presidente Antonio Leo, che pochi giorni prima dell’incontro aveva mostrato grande ottimismo in vista del match casalingo di domenica: «I prossimi avversari non lottano per le posizioni nobili, è vero, ma non bisognerà sottovalutarli. A differenza degli altri sport, nel rugby nulla è scontato e solo con il lavoro e i sacrifici si raggiungono risultati sperati».
Un impegno costatnte che ha permesso al Rugby Club Battipaglia di vivere una stagione al di sopra delle aspettative: «Non ce lo aspettavamo ma… ce lo aspettavamo! – ironizza Leo – Sapevamo di aver creato un gruppo molto competitivo, una rosa forte con molti ragazzi cresciuti proprio nelle nostre giovanili. Alcuni di loro hanno scelto di tornare a Battipaglia dopo esperienze in altri club e il loro impegno è stato ripagato nel miglior modo possibile». 
Il presidente ha poi detto la sua sul futuro: «Pronostici è difficile farne perché nel rugby contano solo la costanza e il lavoro. Ci siamo prefissati l’obiettivo di crescere per raggiungere in pochi anni i vertici di questo sport. Il compito non è di certo facile ma sono convinto che, con impegno e dedizione, nulla è impossibile. La nostra è una realtà fortemente locale: puntiamo a far crescere i nostri giovani, ma se qualche atleta sceglierà di sposare il nostro progetto sarà il benvenuto».
Il numero uno del Rugby Club Battipaglia ricorda infine le difficoltà avute durante la stagione: «Non è stato facile conciliare gli impegni di tutti questi ragazzi. C’è chi studia, chi lavora; ma la passione ha superato ogni difficoltà. Spesso siamo stati costretti ad allenarci fuori città, vista la carenza di strutture adeguate; l’anno prossimo contiamo di ricevere aiuto da parte di chi di dovere per poterci allenare a Battipaglia. Ora però godiamoci questo traguardo meritato. La C1 ci aspetta e noi vogliamo farci trovare pronti».

Antonio Abate

5 aprile 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail