Giunta: esce Vicinanza, entra Frusciante

Mentre il giornale era pronto per andare in stampa, è giunta la notizia delle dimissioni irrevocabili dell’assessore all’ambiente Carolina Vicinanza.
Nella lunga lettera di commiato, inviata dall’ufficio stampa del Comune, si legge, tra l’altro: «Tale scelta, palesata già tempo addietro, ma rinviata su richiesta del sindaco, non è più rimandabile. Per quel che mi riguarda, ho ben poco da rimproverarmi. Durante il mio mandato, durato quasi un anno e mezzo, mi sono molto impegnata nell’affrontare il momento particolarmente difficile che sta vivendo Battipaglia, soprattutto in riferimento alle tematiche ambientali. Abbiamo ereditato, purtroppo, una situazione a tratti drammatica, legata a passate scelte di cui questa Amministrazione ha subito solo le dannose conseguenze. Ho lavorato senza risparmiarmi, com’è nel mio stile, con spirito di servizio, con tenacia e disponibilità, ma sempre con umiltà e correttezza, nell’interesse esclusivo della nostra comunità, spinta dall’attaccamento alla mia terra e dal desiderio di vederla migliore, conseguendo anche qualche risultato. Certa che da soli non si vince nessuna battaglia…».
Un fulmine a cielo tutt’altro che sereno per la giunta Francese, che nel frattempo vede un altro ingresso (non ancora formalizzato ma dato per certo): Elia Frusciante, di cui si sa poco, tranne che sarebbe stato indicato dai consiglieri del gruppo di Rivoluzione Cristiana. Frusciante dovrebbe ricevere dalla sindaca Francese la delega al commercio, già di Pastorino. Al momento di mandare in stampa il giornale non si sa se le deleghe che erano di Vicinanza saranno tenute ad interim da Cecilia Francese oppure, come indiscrezioni anticipano, saranno attribuite al vicesindaco Angelo Cappelli.

11 gennaio 2020 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail