Donare sé stessi

Si è volto lo scorso 10 maggio, nell’auditorium dell’Istituto superiore Enzo Ferrari di Battipaglia, un interessante convegno sul ruolo del volontariato. Ultimo incontro di una settimana dedicata al confronto tra il mondo del lavoro e quello del volontariato, pensata per dare agli alunni delle classi quinte gli strumenti utili per affrontare con serenità il post-diploma. 
Ha aperto i lavori il dirigente scolastico Daniela Palma che, dopo i saluti istituzionali, ha chiarito che il volontariato non può considerarsi “un altro lavoro” ma deve essere vissuto come un momento di grande gratificazione per chi dona la propria prestazione e per chi la riceve. Il professor Davide Maggi, della Bocconi di Milano, ha evidenziato che il volontariato è donare sé stessi, anche attraverso azioni spontanee, che non vengono richieste. Monsignor Luigi Filippucci, della Diocesi di Foligno, nel suo emozionante intervento ha spiegato che ognuno di noi è un dono, e il volontariato accorcia le distanze tra le persone e ci nobilita. 
Seguiti con grande interesse dall’auditorio anche gli interventi del professore Falanga e di Don Ezio Miceli, che ha ribadito che c’è bisogno di tanto amore per aiutare gli altri e aiutare fa bene anche a noi stessi. 
In conclusione, le parole di Monsignor Luigi Moretti, Amministratore apostolico Arcidiocesi Salerno-Campagna Acerno, sono state illuminanti: «Bisogna essere capaci di mettersi al volante della propria vita, ma non è una corsa a chi arriva primo ma è un cammino faticoso che bisogna percorrere insieme agli altri».

Scritto dagli alunni della 5aA ENO dell’Istituto Enzo Ferrari

31 maggio 2019 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail