Dalla Francia alla Marconi, a scuola d’inclusione di Thomas Petolicchio e Martina Bove (classe III A)


La scuola media Guglielmo Marconi di Battipaglia dal 22 al 24 ottobre ha ospitato il dirigente del Collège Jean Mounès di Pornic in Francia, la prof.ssa Ksenia Lemerle e la prof.ssa Natacha Rispal, nell’ambito del progetto Erasmus KA1, coordinato dalle nostre docenti di francese Di Luccio e Letteriello. Obiettivo del progetto di scambio culturale: l’inclusione degli alunni con disabilità presso la nostra scuola.

Lunedì 22 i docenti francesi sono stati accolti con le note dell’Inno alla gioia cantato dal coro della terza C e diretto dalla prof.ssa Germanotta.

Dopo aver visitato la scuola, i nostri ospiti hanno seguito una presentazione multimediale sull’inclusione dei diversamente abili nel sistema scolastico italiano. La teoria è stata accompagnata dall’osservazione di lezioni inclusive di varie materie, tenute dai docenti Farabella, Di Lorenzo, De Sio, Bufano, Mori e dal signor Scalea che si occupa del laboratorio di ceramica.

Martedì 23, grazie alla disponibilità dei docenti e della dirigente Daniela Palma dell’Istituto Ferrari di Battipaglia (scuola polo per l’inclusione), i francesi hanno visitato i laboratori di cucina e il bar dove i ragazzi con disabilità, insieme ai loro compagni di classe, imparano il mestiere di chef e di barman.

I docenti italiani e i docenti francesi hanno anche avuto modo di confrontarsi per la definizione di un nuovo percorso sulla piattaforma etwinning, con uno studio comparato di estratti di opere letterarie italiane da integrare nel curriculo della letteratura francese. Per lingua inglese si analizzerà, con i colleghi francesi, il percorso del “Gran Tour” d’Europa di alcuni artisti britannici.

Mercoledì 24 si è svolto l’incontro con alcune realtà territoriali che contribuiscono ai progetti di inclusione portati avanti dalla scuola. Per questo sono intervenuti la Dott.ssa Vecchione e la Dott. ssa Di Giulio con il Dott. Cerzosimo del centro San Luca di Battipaglia. In seguito, è stata presentata l’associazione di Emanuele Scifo che collabora, con i nostri docenti, nella stesura dei piani didattici personalizzati per gli allievi con bisogni educativi speciali.

Successivamente, la visita alla scuola primaria (sede anche dell’ufficio di Presidenza) è stata l’occasione per un incontro tra i dirigenti delle due scuole, la dottoressa Giacomina Capuano e monsieur Caillaud, con un confronto interessante sull’organizzazione scolastica nei rispettivi Paesi.

Anche i pomeriggi sono stati molto intensi per le visite di Pompei, Salerno e Paestum. L’incontro è stato molto proficuo poiché, nonostante le differenti modalità di organizzazione dell’inclusione, tutti arriviamo alla stessa conclusione: la solidarietà e il senso di comunità sono punti indispensabili per essere cittadini del mondo. Viva l’Erasmus!

Nella foto: il corpo docente della scuola Marconi con la delegazione francese

9 novembre 2018 – © riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail