Cos’è Cittade? di Leandro di Gaeta


Si tratta di un’associazione che nasce dall’unione di alcuni cittadini che, lavorando insieme sul territorio, decidono di unirsi e portare avanti  intenti comuni. Si interessano, seguono, informano e si occupano di vicende legate al territorio. I soci provengono da svariate esperienze lavorative, sia nel privato che nella pubblica amministrazione, mettendo a disposizione le proprie professionalità  per contribuire ad una buona gestione del territorio e della cosa pubblica.
Cittade si presenta alla comunità con il suo primo evento, Il riutilizzo dei beni confiscati alla camorra, patrocinato dal Comune di Battipaglia, che ha visto protagonisti personalità importanti come i magistrati Alfredo Greco, Leonida Primicerio e Antonio Centore, il prete anticamorra Don Luigi Merola, e i referenti locali di Legambiente, Valerio Calabrese, e di Libera, Angelo Mammone. Il tutto nello stile che contraddistingue la neonata associazione: piena collaborazione con le persone e le associazioni del territorio, indipendente e autonoma, senza schierarsi contro o pro l’amministrazione di turno, ma a favore di tutte le strade percorribili per lo sviluppo sociale, economico e culturale del territorio per perseguire il bene comune.
Sono tante e diverse le iniziative nel programma di Cittade. Ambiente, società, cultura, etica e pari opportunità, giovani, lavoro e attività produttive, cibo  e viver sano, sanità, tecnologia, urbanistica e territorio. Si parlerà di diritti delle donne durante il prossimo evento, che si terrà il 29 maggio 2017 al Salotto comunale. Se il mondo fosse donna, si chiamerà l’iniziativa che vedrà ospite la scrittrice e poetessa libanese Joumana Haddad, una delle donne arabe più influenti nel mondo, secondo la rivista Arabian Business, per il suo attivismo culturale e sociale.

Nella foto: i fondatori dell’associazione al momento della sottoscrizione

7 aprile 2017 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail