Bcc Cassa Rurale di Battipaglia, una banca solida di Elisa Sarluca


Cambiamento e continuità. Questo il tema generale della 103esima assemblea ordinaria dei soci della Cassa Rurale di Battipaglia e Montecorvino Rovella che si è tenuta domenica 7 maggio presso il Centro sociale di Battipaglia.
Ammontano a oltre 4 milioni di euro gli utili di quest’anno, e a quasi 100 milioni i fondi propri. E poi circa 5500 soci, più di 27mila clienti e una solidità garantita di un Cet1 che va oltre il 27 percento, superiore di 14 punti percentuali rispetto alla media nazionale del sistema bancario italiano, pari al 12 percento.
Questi gli indicatori numerici riportati all’atto dell’approvazione da parte dei circa 600 soci presenti durante l’assemblea.
Durante la lettura della relazione di quest’anno, il consiglio d’amministrazione ha messo in evidenza le modalità pensate dalla Cassa Rurale per affrontare i cambiamenti che stanno interessando il mondo della cooperazione di credito e ha presentato la motivazioni dell’adesione al gruppo bancario Iccrea, importante novità imposta dalla riforma del Credito cooperativo, composta da un insieme di aziende nate con l’obiettivo di supportare l’operatività delle banche di credito cooperativo e delle casse rurali al fine di soddisfare le esigenze della clientela, costituita da imprese e privati, con un sistema integrato di prodotti e servizi.
«L’attenzione al socio e alla cooperativa con la prosecuzione del progetto Ritorno al futuro è fondamentale in questa fase – spiega il presidente Silvio Petrone durante il suo intervento – e ne è prova la volontà di proseguire il progetto Banca delle Qualità Campane, teso a far crescere il ruolo di catalizzatore di sviluppo e di creazione di rete della nostra cooperativa per sviluppare le eccellenze dei territori e creare una vera e propria marca caratterizzante».
Durante l’assemblea, inoltre, è stata ufficializzata la costituzione della Fondazione Cassa Rurale Battipaglia, istituzione fondamentale per le Bcc in questo momento di grandi trasformazioni. «Possa raccogliere – ha spiegato il presidente Petrone – il testimone della Cassa dal punto di vista solidaristico e sociale. Essa avrà il compito di cooperare con il tessuto civile dei nostri territori per preservare l’identità delle nostre comunità, arricchire la nostra quotidianità, indicare i percorsi per il nostro divenire».
Tra i punti all’ordine del giorno anche l’elezione del collegio sindacale con la conferma di Gerardo Metallo e di Ornella Oropallo, ai quali si è aggiunta Rosa Cocozza, che prende il posto di Marianna Fiocco, che ha espresso la volontà di di non volersi ricandidare per motivi professionali.
Presente ai lavori il presidente della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo, Lucio Alfieri, che ha ricordato l’importanza e la solidità della Bcc di Battipaglia nel panorama regionale.

19 maggio 2017 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail