Battipaglia per il Benin

«Esprimo, anche a nome di tutte le socie dell’Inner Wheel, grandissima soddisfazione per aver contribuito a migliorare le condizioni delle giovani donne partorienti e dei loro piccoli, nella citta di Gadomè, in Benin». Queste le parole commosse di Letizia Abenante Robello, già presidente del club Inner Wheel di Battipaglia e ispiratrice del progetto pro Benin, a commento della notizia che poche settimane fa ha avuto luogo l’inaugurazione del reparto di maternità di Gadomè, a coronamento di un progetto “partorito” il 23 ottobre 2018, presso la sede del Consolato del Benin a Napoli, attraverso la sottoscrizione di un protocollo di intesa di “cooperazione internazionale” tra il Console Giuseppe Gambardella e la presidente Abenante Robello, per l’elaborazione di un piano di interventi finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita delle donne beninesi.
La raccolta delle donazioni avvenne un anno fa, il 25 gennaio 2019, nella cornice dell’Hotel San Luca di Battipaglia; nel corso della serata, che vide la partecipazione di più di duecento ospiti e il contributo di diversi sponsor, fu raccolta una cospicua somma.
«È doveroso ringraziare i tanti cittadini che hanno contribuito e gli imprenditori battipagliesi che hanno risposto generosamente alla richiesta di “tendere la mano” a chi è meno fortunato – ha sottolineato l’immediate past president dell’Inner Wheel – rendendo possibile l’apertura del reparto di maternità nel lontano Paese africano».

Nella foto: l’inaugurazione del reparto di maternità di Gadomè

24 gennaio 2020 – © Riproduzione riservata

Facebooktwittergoogle_plusmail