Battipaglia in serie B2 di Antonio Abate


L’Allianceinsay Battipaglia vola in serie B2, superando la Nola Città dei Gigli nella finale playoff. Un giusto premio per la squadra di volley cittadina, che nell’ultimo match della serie da tre ha superato senza troppi problemi gli avversari, cancellando la sconfitta esterna in gara 2 e riprendendo il filo diretto con la vittoria, che s’era interrotto nel primo dei tre match playoff.
Intercettato telefonicamente qualche giorno dopo la promozione, festeggiata dai tifosi nella serata di domenica 27 maggio, è stato il presidente Salvatore Minutoli a commentare la vittoria: «Una grandissima soddisfazione. Ad inizio stagione c’eravamo posti l’obiettivo di vincere il campionato e di approdare in B2, mettendo a rischio tutto quello che avevamo per costruire una rosa forte ed all’altezza dell’obiettivo».
Parole importanti, quelle del presidente, che vuole ringraziare chi ha sostenuto economicamente la società: «Abbiamo fatto enormi sacrifici, è vero, ma senza i nostri sponsor non ce l’avremmo fatta. Per questo ci tengo a ringraziare Pasquale Cantalupo, Paolo Morretta e soprattutto Antonio Villecco».
In seguito, Minutoli ha fissato gli obiettivi in vista della prossima stagione: «Non vogliamo essere una vittima sacrificale. Puntiamo in alto, vogliamo restare in B2 e lottare per le prime posizioni».
Per continuare a sognare, però, ci sarà bisogno di una comunione di intenti con la politica, come sottolineato amaramente dal patron: «Nei prossimi giorni spero di incontrare la sindaca per capire cosa fare. Noi dell’Allianceinsay siamo decisi a chiedere un affidamento privato o una gara d’appalto per le strutture sportive, non accetteremo più una gestione diretta del Comune. Se non ci dovessero essere le condizioni, troveremo altre soluzioni lontano da Battipaglia», conclude duramente Minutoli.
La speranza è che l’Allianceinsay non abbandoni Battipaglia, continuando a confermarsi come una delle realtà sportive più solide della città.

10 giugno 2018 – © riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail