Battipaglia, basket city di Valerio Bonito

Estate ricca di novità importanti per il basket battipagliese. Iniziamo con quella più attesa e forse più rilevante: la partecipazione al prossimo campionato di serie B maschile della PB63 Treofan, ottenuta grazie all’ottima stagione appena disputata, conclusa con gli spareggi per la promozione, mancata poi di un soffio. In qualità di prima non promossa la PB63 ha ottenuto il diritto al ripescaggio ufficializzato dalla FIP nei giorni scorsi. Con il passaggio di categoria sono arrivate anche diverse iniziative societarie relative allo staff tecnico e al roster. Nuova guida tecnica affidata a Nino Sanfilippo, già coach della Polisportiva Battipagliese in occasione dell’ultima promozione in serie B, datata 2010 (campionato poi non disputato per rinuncia della società), con successive esperienze in C e da ultimo in B con l’Isernia. Se il nuovo tecnico offre ampie garanzie di professionalità, non può non dispiacere la “rinuncia” al bravissimo Orlando Menduto protagonista, insieme a tutta la squadra, di un’annata ricca di soddisfazioni che certamente saprà ripetere nella sua prossima destinazione. Inoltre, per attrezzarsi adeguatamente,è stato acquistato un nuovo giocatore, che è anch’esso un ritorno, e che ritorno! Aldo Filippi, ala pivot con carattere, duttilità e soprattutto punti nelle mani. Mister 50 punti è l’appellativo che si è guadagnato nell’ultimo campionato disputato a Mugnano e concluso con una promozione in C.
Rivolgendo poi lo sguardo alla serie A1 femminile, troveremo un volto nuovo anche sulla panchina delle ladies, affidata quest’anno ad Alfredo Lamberti, esperto tecnico napoletano con trascorsi nella Partenope e un curriculum arricchito soprattutto in campo maschile (tra l’altro due promozioni, una con Forio in C e una con Giugliano in B), già assistente della nazionale femminile Under 18. Anche il roster di A1 può contare su un nuovo acquisto importante, quello di Lea Miletic, un’ala forte di nazionalità croata nata nel 1995, altezza 1.85, le cui credenziali sono davvero significative. Nell’ultimo campionato disputato in Croazia, nelle file del Pula, è stata eletta miglior giocatrice del torneo, ha tenuto una media di 20,3 punti realizzati, di 10,8 rimbalzi e 4,5 assist. Con queste premesse nei campionati di vertice e con il continuo miglioramento e incremento del settore giovanile, per la prossima stagione sportiva Battipaglia potrà a buon diritto fregiarsi dell’appellativo di basket city.

28 luglio 2017 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail