Al via il casting per Battipaglia 1969 di Benedetta Gambale


Stanno per avere inizio le riprese del nuovo
film di Giuseppe Esposito, Battipaglia 1969, che racconta, in modo romanzato, la tragedia battipagliese di quell’anno. La vicenda è conosciuta da tutti: è il 9 aprile 1969, a Battipaglia si respira un’aria particolarmente tesa. I cittadini sono scesi in piazza per protestare contro la chiusura di molte fabbriche, in particolare del tabacchificio e dello zuccherificio. Questo provvedimento comporterebbe licenziamenti e significherebbe la miseria per molti operai: non resta che protestare. Il corteo procede ingrossandosi sempre di più: c’è una folla di gente esasperata. Presto la rabbia si trasforma in tragedia. L’insegnante Teresa Ricciardi e l’operaio Carmine Citro vengono uccisi, colpiti da proiettili vaganti probabilmente sparati dalla Polizia, in grossa difficoltà nel gestire i disordini. Un episodio che non può essere cancellato: fondamentale per la storia di Battipaglia e dei suoi cittadini, è un ricordo ancora vivo nella memoria di tanti.
Un film che vuole far riflettere e che vuole far rivivere le emozioni di quei momenti così intensi. Esposito ha come obiettivo quello di «ricordare non solo ciò che è successo, ma anche le vittime che si sono battute per evitare la chiusura delle fabbriche. Protestare è un diritto. Battipaglia nel ’58 era denominata la ‘piccola Svizzera’, oggi non c’è rimasto nulla e proporre il film su quello sciopero generale può essere un modo per smuovere le coscienze».
L’attore battipagliese Cesare Mancusi debutta alla regia cinematografica. La sua presenza è particolarmente significativa: ha vissuto in prima persona la tragedia del ’69, quando era uno dei rappresentanti dell’istituto Besta. Il regista è coadiuvato da Luca Landi, giovane attore, sceneggiatore e già regista di alcuni cortometraggi: «Da battipagliese, mi ha fatto molto piacere la proposta di Giuseppe Esposito per questo film. Ho accettato di cuore e spero venga apprezzato anche da tanti cittadini perché il 9 aprile è una data sicuramente da ricordare e che ha fatto parlare, a quel tempo, l’Italia intera. E questo film, è un giusto omaggio ai familiari delle vittime».
Il casting si terrà sabato 10 marzo alle ore 15 al teatro Bertoni di Battipaglia. Il film sarà girato tra Battipaglia e Olevano sul Tusciano.

9 marzo 2018 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail