19 maggio di Romano Carabotta

1536  Anna Bolena, seconda moglie di Enrico VIII d’Inghilterra, viene fatta decapitare dal sovrano inglese con la falsa accusa di adulterio. Al momento dell’esecuzione, si inginocchia ripetendo la preghiera: “A Gesù Cristo raccomando la mia anima; Signore Gesù ricevi la mia anima”.

1897   Oscar Wilde viene rilasciato dalla prigione di Reading Gaol, all’interno della quale era stato rinchiuso per una condanna per atti di sodomia. Dietro le sbarre, s’è dato da fare per l’ampliamento della biblioteca carceraria.

1965   Patricia Roberts Harris diventa la prima ambasciatrice di colore degli Stati Uniti e viene assegnata all’ambasciata del Lussemburgo.

1968   In Italia si svolgono le elezioni politiche, che vedono la Democrazia cristiana vincere ed ottenere 266 seggi alla Camera e 135 al Senato.

1999   “Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma”, il quarto film della saga Guerre stellari, debutta nei cinema statunitensi stabilendo un nuovo record di incassi per il primo giorno di proiezioni, con ben 28,5 milioni di dollari.

2012  A Brindisi, tre bombe al gpl esplodono davanti all’Istituto Professionale “Francesca Laura Morvillo Falcone”, provocando la morte di una studentessa sedicenne e dieci feriti. Nel giro di pochi giorni emerge con chiarezza che la mafia non è coinvolta nell’attentato, come da subito si era pensato. Si tratta invece dell’opera di un solitario che aveva agito per far conoscere al mondo intero la truffa da lui subita. Giovanni Vantaggiato, questo il nome dell’attentatore, è stato condannato all’ergastolo sia in primo grado che in appello.

19 maggio 2017 – © Riproduzione riservata
Facebooktwittergoogle_plusmail